Ultime News
  • Riccardo Paolini, classe 1959, lo scorso anno a Ferentino, è il nuovo allenatore di Cagliari.

  • La Soundreef Siena ha ingaggiato Marko Simonovic, centro montenegrino classe 1999 dalla PMS Moncalieri (Serie B).

  • Simone Ferrarese, playmaker classe 1987 ex Tezenis, ha rinnovato con l’Urania Milano anche per la prossima stagione.

  • Attilio Pierini, 36enne ala-centro, ha rinnovato con Recanati per la quindicesima stagione consecutiva.

  • Dorde Malbasa, 22enne ala croata di formazione italiana, approda a Piombino dopo cinque stagioni a Treviso.

  • Michele Antelli, argento mondiale Under 19, approda a Orzinuovi dopo un anno a San Vendemiano.

  • FINALE PLAYOFF SERIE A2 CITROËN GARA 3 – Lunedì 19 giugno Alma Trieste – Virtus Segafredo Bologna 66-72 (Virtus Bologna vince la serie 0-3) Virtus Segafredo Bologna promossa in Serie A Novipiù Mvp delle finali: Michael Umeh (Virtus Segafredo Bologna).

  • FINALE PLAYOFF SERIE A2 CITROËN GARA 2 – Giovedì 15 giugno Virtus Segafredo Bologna – Alma Trieste 82-69 (Serie: 2-0 Virtus Bologna).

  • Nella prima gara della finale di Serie A2, la Virtus Bologna si è imposta martedì sera al Pala Dozza 85-62, trascinata dai 28 punti di Michael Umeh (7/12 da tre). È bastato un tempo alla squadra di Ramagli per mettere al sicuro il risultato dopo un secondo quarto da 25-14. Chiudono in doppia cifra anche Lawson (18) e Ndoja (14). Primo punto alla Virtus. Giovedì gara-2, sempre a Bologna.

  • I Golden State Warriors hanno vinto il titolo Nba, il secondo in tre anni dopo quello del 2015, battendo i Cleveland Cavaliers in casa per 129-120 in gara-5 della finale, chiudendo la serie sul 4-1. Decisivo Kevin Durant, che ha così coronato la sua prima stagione ai Warriors. L’ex Oklahoma Thunder ha messo a segno 39 punti nel match decisivo, con i Cavaliers di Lebron James che hanno ribattuto colpo su colpo fino alla fine. Curry ha aggiunto 34 punti, 10 assist e sei rimbalzi per chiudere la serie sul 4-1, impedendo a Cleveland quel miracolo della finale dello scorso anno, quanto risali’ dall’1-3 fino alla vittoria finale della serie e del titolo. Lebron James, che nel 2012 con Miami batte’ i Thunder nella sola altra finale di Durant, è stato protagonista fino all’ultimo atto, chiudendo con 41 punti, 13 rimbalzi e otto assist. Per i Cavaliers anche 26 punti di Kyrie Irving.

  • SEMIFINALI PLAYOFF SERIE A2 CITROËN GARA 5 – Giovedì 8 giugno Alma Trieste-Kontatto Bologna 80-60 (Trieste vince la serie 3-2) Virtus Segafredo Bologna già qualificata per la finale (3-0 su OraSì Ravenna).

  • SEMIFINALI PLAYOFF SERIE A2 CITROËN GARA 3 – Sabato 3 giugno Kontatto Bologna-Alma Trieste 76-60 (Serie: 1-2 Trieste) Gara 4: Lun 05/06/2017 20:00 Kontatto Bologna-Alma Trieste (diretta su Sky Sport 2 HD).

  • SEMIFINALI PLAYOFF SERIE A2 CITROËN GARA 1 – Lunedì 29 maggio Alma Trieste-Kontatto Bologna 85-75 (Serie: 1-0 Trieste) Gara 2: Mer 31/05/2017 20:00 Alma Trieste-Kontatto Bologna.

  • SEMIFINALI PLAYOFF SERIE A2 CITROËN GARA 1 – Domenica 28 maggio Virtus Segafredo Bologna-OraSì Ravenna 73-57 (Serie: 1-0 Virtus Bologna) Gara 2: Mar 30/05/2017 20:30 Virtus Segafredo Bologna-OraSì Ravenna.

  • Lega Nazionale Pallacanestro comunica che, in occasione della serie di Finale Playoff del campionato di Serie A2 Citroën, sarà utilizzata la tecnologia dell’Instant Replay. L’ufficializzazione arriva al termine di un percorso di analisi e valutazione svolto nei mesi scorsi e che ha portato al tavolo tutte le componenti coinvolte: la Federazione Italiana Pallacanestro, il CIA (Comitato Italiano Arbitri), Sky (official broadcaster) e Grafica&Multimedia (software). Ottenendone la massima, nonché necessaria, disponibilità a sviluppare il progetto già per la stagione in corso. La progettualità è divenuta operativa al termine dell’incontro svoltosi nella sede LNP in Bologna, alla presenza di Stefano Tedeschi (commissario CIA), Roberto Chiari (istruttore FIBA e componente l’Organo tecnico di Serie A2), Pietro Basciano (presidente LNP), Massimo Faraoni (segretario generale LNP) e Luca De Finis (Grafica&Multimedia). FIP e CIA hanno valutato positivamente l’iniziativa di LNP, dando la disponibilità all’introduzione ed utilizzo della tecnologia in deroga al Regolamento Gare esistente. La collaborazione ottenuta da Sky, sia sul piano della consulenza che quello della produzione tecnica, consentirà di poter utilizzare per l’IR le immagini provenienti da 4 telecamere. Il format uniforme di ripresa in tutte le gare che eleggeranno la squadra vincitrice del campionato di Serie A2 Citroën è requisito necessario per l’attivazione dell’Instant Replay.

  • QUARTI DI FINALE PLAYOFF SERIE A2 CITROËN GARA 4 – Domenica 21 maggio Visitroseto.it Roseto-Virtus Segafredo Bologna 83-97 (Virtus Bologna vince la serie 1-3).

  • QUARTI DI FINALE PLAYOFF SERIE A2 CITROËN GARA 2 – Mercoledì 17 maggio De’ Longhi Treviso-Kontatto Bologna 70-73 (Serie: 0-2 Fortitudo Bologna) Gara 3: Sab 20/05/2017 19:00 Kontatto Bologna-De’ Longhi Treviso Orsi Tortona-Alma Trieste 75-68 (Serie: 1-1) Gara 3: Sab 20/05/2017 20:30 Alma Trieste-Orsi Tortona.

  • OTTAVI DI FINALE PLAYOFF SERIE A2 CITROËN GARA 4 – Lunedì 8 maggio Kontatto Bologna-Moncada Agrigento 80-58 (Fortitudo Bologna vince la serie 3-1) Dinamica Generale Mantova-Orsi Tortona 78-70 (Serie: 2-2) Gara 5: Gio 11/05/2017 21:00 Orsi Tortona-Dinamica Generale Mantova Remer Treviglio-Alma Trieste 78-77 (Serie: 2-2) Gara 5: Gio 11/05/2017 20:30 Alma Trieste-Remer Treviglio.

  • OTTAVI DI FINALE PLAYOFF SERIE A2 CITROËN GARA 4 – Domenica 7 maggio Tezenis Verona-Angelico Biella 72-64 (Serie: 2-2) Gara 5: Mer 10/05/2017 20:30 Angelico Biella-Tezenis Verona Pallacanestro Virtus Roma-OraSì Ravenna 79-83 (Ravenna vince la serie 1-3) Visitroseto.it Roseto-T.W.S. Legnano 64-61 (Roseto vince la serie 3-1) Novipiù Casale Monferrato-Virtus Segafredo Bologna 54-70 (Virtus Bologna vince la serie 1-3).

  • OTTAVI DI FINALE PLAYOFF SERIE A2 CITROËN GARA 3 – Sabato 6 maggio Kontatto Bologna-Moncada Agrigento 73-48 (Serie: 2-1 Fortitudo Bologna) Gara 4: Lun 08/05/2017 20:30 Kontatto Bologna-Moncada Agrigento Dinamica Generale Mantova-Orsi Tortona 76-61 (Serie: 1-2 Tortona) Gara 4: Lun 08/05/2017 20:45 Dinamica Generale Mantova-Orsi Tortona Remer Treviglio-Alma Trieste 81-78 (Serie: 1-2 Trieste) Gara 4: Lun 08/05/2017 21:00 Remer Treviglio-Alma Trieste.

SHSC girone B, Copernico pigliatutto

girone-b-shsc

QUI COPERNICO. Mercoledì 15 Febbraio si sono giocate al palazzetto Consolini del CONI le gare del girone B di qualificazione della seconda edizione della Scaligera High School Cup. Il Copernico con tre vittorie nette ha dominato la scena e si è assicurato il primato nel girone. Il team copernicano ha battuto il Marconi 67-33, il Montanari 58-38 e le Einaudi 54-43.
Di seguito la cronaca delle tre partite.

Copernico-Marconi 67-33
Sublime performance del Copernico nella prima partita: coach Capuzzo, temendo il Marconi per la discreta figura dimostrata l’anno scorso nello stesso girone di qualificazione del Copernico, esibisce in campo i 10 più convincenti cestisti del momento. Il primo quarto è molto equilibrato poiché alle abilità di playmaker di Capponi e realizzative di Matteo Quadrelli, il Marconi risponde con tre stoppate e diversi rimbalzi difensivi da parte del lungo Torti. Dopo il time-out chiamato dal Marconi sul 10-6 per il Copernico a cinque minuti dal termine del quarto, la fase di equilibrio permane fino al 12-10 per il Copernico che poi allunga fino al 20-10 di fine quarto grazie a due triple di Bouaissa e ad un canestro di Cancellieri accompagnati da due rimbalzi della piccola ma determinata Piraldi. Nonostante i 10 punti di vantaggio, il Copernico opta per un altro quintetto aggressivo poiché gli avversari hanno realizzato meno di ciò che hanno costruito mentre il Marconi sceglie un quintetto leggero. Il secondo quarto infatti è un calvario per il Marconi che subisce un parziale di 21-2 grazie alla vena di Dalla Chiara e Matteo Quadrelli, autori rispettivamente di sette e sei punti. Nel terzo quarto il Marconi cerca la rimonta impossibile dal 41-12 della prima metà di gara e mette a segno 13 punti grazie all’eccellente prestazione dell’esperto Verità e di Elio, che risulterà il migliore realizzatore dei suoi con 14 punti. Il Copernico si grava di falli, ben sei nel terzo quarto, ma si affida al formidabile cecchino Bouaissa che infila quattro triple su sei tentativi. Altre due triple di Dalla Chiara sposta il punteggio sul 56-25 di fine periodo. Anche nel conclusivo quarto il Copernico pensa soprattutto alla gestione della palla e a calare il ritmo di un match già chiuso. Capuzzo, a cinque minuti dalla fine sul 60-27, opera tre cambi in modo da far rifiatare tutti in vista degli altri due incontri della mattinata. Il match si conclude con uno schiacciante 67-33, dovuto ad un deciso calo di attenzione del Marconi nella prima parte del match ma soprattutto ad un buon gioco di squadra del Copernico con importanti prestazioni individuali fra Bouaissa, che insacca 20 punti in 21 minuti giocati con cinque triple e due canestri da due, degli agili Matteo Quadrelli e Dalla Chiara che siglano rispettivamente 14 e 13 punti ma anche grazie a un’efficacia della fase difensiva e dalla lunetta (7/9).
La partita successiva racconta di un Einaudi fisico che riesce a superare il Montanari 52-49 con una entusiasmante rimonta finale del Montanari; invece, il match più equilibrato della giornata è risultato essere Marconi-Einaudi conclusosi 43-41.

Copernico-Montanari 58-38
Dopo aver assistito ad una buona prova dell’Einaudi contro il Montanari, il coach e la squadra del Copernico, decisi a non fallire nessuna partita nel girone di qualificazione, decidono di ruotare il roster in modo da tenere gli ultimi assi nella manica per il match contro l’Einaudi. Il primo quarto inizia con un’approfondita fase di studio nella quale cambiano sette possessi in due minuti senza alcun punto segnato. Da lì il Copernico prova ad emergere con quattro punti del brillante Dalla Chiara ed altri quattro del fantasioso Turati che vengono però arginati dagli otto di Marsala, l’unico a segno nei primi otto minuti del Montanari che mantiene il match in equilibrio sul 12-8 per il Copernico. Nel secondo quarto Capuzzo prova ad inserire i freschi Vaona, Capponi e Gugole per allungare sul Montanari ma i quattro punti di Vaona e i quattro di Capponi sono inutili davanti ad un ben organizzato Montanari che con forza ma anche fortuna, dovuta alle quattro triple forzate e sbagliate consecutivamente dal Copernico, aggancia gli avversari sul 22-22. Nel successivo quarto, il team copernicano trova l’allungo decisivo con un quintetto basso che si aggiudica pochi rimbalzi a canestro; il team di coach Capuzzo migliora la fase realizzativa con Turati che mette a segno sette punti, Francesco Quadrelli quattro, Di Biase e Crepas due. Nel finale di terzo quarto il tabellone segna un sofferto 37-31 per il Copernico nonostante siano motivatissime le ragazze Giacalone, Vacchini e Odu del Montanari. Nel quarto finale Dalla Chiara e Francesco Quadrelli trascinano i loro compagni sul 58-38 grazie a numerosi contropiede. Il Montanari nonostante i suoi talenti Elliot e Marsala (15 punti) e le loro tre preparate ragazze non riesce a tenere il passo di un Copernico forte dei 14 punti totali di Dalla Chiara e 12 di Francesco Quadrelli più le combattive Gugole e Pacchetti.

Copernico-Einaudi 54-43
L’ultima scuola, nel percorso di qualificazione, che divide il Copernico dalla final eight è il team dell’Einaudi che ha bisogno di vincere di molti punti e sperare nella vittoria del Montanari nell’ultimo match contro il Marconi. Coach Capuzzo, con la qualificazione alla fase successiva già in tasca, chiede di fare punteggio pieno per avere la certezza del primo posto nel girone. Il primo quarto si apre all’insegna del nervosismo con molti falli da parte di entrambe le squadre che si ritrovano spesso in lunetta. L’Einaudi cerca di spingere fin da subito grazie alle tre triple su cinque di Venturini che conclude il quarto con 11 punti, mentre un inerte Copernico, messo in difficoltà dalla stazza fisica degli avversari, riesce a restare a galla solo nel finale per merito degli 11 punti di Matteo Quadrelli, formidabile sia dalla lunetta che dai tiri da tre. Il suo 3/3 dalla lunetta conclude la rimonta dal 12-17 al 18-19 di fine quarto. Nel secondo periodo il Copernico si presenta con quintetto inedito con Velo, Mellone, Matteo Quadrelli, Gugole e Capponi. Il pubblico assiste ad otto minuti pieni di errori da parte delle due formazioni che perdono costantemente il possesso. Il Copernico subisce nuovamente l’attacco dell’Einaudi che allunga fino al 22-29 grazie al duo Gnesato-Dal Forno, ma nuovamente affidati a Matteo Quadrelli i copernicani vanno alla pausa sul 27-29 per l’Einaudi. Dopo una strigliata dei coach Capuzzo e Parma, il quintetto del terzo quarto parte affiatato e convincente con Matteo Quadrelli a dettare i tempi di gioco e a fornire quattro assist per i 10 punti di Bouaissa. Da segnalare l’ottima inversione di tendenza ai rimbalzi difensivi del Copernico grazie a un tempestivo Pachera e al lungo Velo che con l’aiuto di un agile Di Biase riescono a fornire di palloni il duo Matteo Quadrelli-Bouaissa. L’Einaudi sembra affaticata e si abbandona a proteste e falli che portano al quinto fallo per due atleti e a un inevitabile striscia positiva del Copernico che conclude il quarto sul 41-34. Nel periodo finale il Copernico gestisce il vantaggio acquisito grazie a una prova convincente di Bouaissa, che conclude con 17 punti in 21 minuti giocati, supera nell’ultima partita la formazione più forte fra le tre affrontate, superata 54-43. Negli spogliatoi il professor Riccardi si chiede perché la squadra faccia fatica a carburare nei primi quarti ma nonostante questo, grazie a cestisti di un importante tasso tecnico, il Copernico ha brillato senza il bisogno di puntare sempre solo sui veterani Matteo Quadrelli, Bouaissa e Dalla Chiara ma anche affidandosi ad ottimi under come Francesco Quadrelli, Capponi, Pachera e Di Biase che si sono dimostrati abili e pronti. Da evidenziare nuovamente le prestazioni delle tre ragazze copernicane Piraldi, Pacchetti e Gugole che nei confronti diretti con le ragazze degli altri istituti hanno ben figurato.
Si chiude il sipario della seconda giornata dell’SHSC con la vittoria solare del Marconi che affonda il Montanari 66-37

 Enrico Martinato (Copernico)

QUI ENAUDI. Il 15 febbraio l’Einaudi si è fronteggiato nella seconda giornata di SHSC contro gli istituti Montanari, Marconi e Copernico. Nella prima partita contro il Montanari, è arrivata una vittoria di misura (52-49). Decisivo il canestro di Filippo Intrieri, classe ’99, sulla sirena e i punti di De la Rosa, che ha giocato un’ottima partita. Buona anche la prova di Alessandro Della Rosa. La seconda partita contro il Marconi e la terza contro il Copernico, perse rispettivamente 41-43 e 43-54, hanno relagato la squadra ai playout.
Nonostante alcuni influenzati, qualche altro infortunato e le difficoltà incontrate nell’accordarsi per gli allenamenti, la squadra ha dimostrato grande teamwork e ha incassato in modo diplomatico e sportivo la doppia sconfitta subita.
Siamo solo all’inizio, vedremo come andranno i playout.

Thomas Pappacena (Einaudi)

QUI MARCONI

Copernico-Marconi 67-32
Primissima partita per il Marconi a SHSC. La squadra parte bene con un canestro da due di Alessandro Torti. Nonostante gli sforzi il primo quarto si conclude però 10-20 per il Copernico. Il Marconi a partire dal secondo periodo inizia ad essere deconcentrato e la squadra avversaria riesce così ad acquisire ulteriore vantaggio. La partita si conclude 32-67 per il Copernico malgrado la spinta finale e i numerosi punti realizzati da Alberto Elio.

Marconi-Einaudi 43-41
Anche la seconda partita è iniziata abbastanza bene con un vantaggio per il Marconi di nove punti dagli avversari. Incontro caratterizzato dal trio Marini-Anselmi-Scala che ha guidato la squadra alla vittoria. Durante il secondo e terzo quarto l’Einaudi passa in vantaggio e la partita prosegue costante fino all’ultimo quarto nel quale il Marconi riesce a vincere con la tripla determinante di Marini. La partita termina 43 a 41 per il Marconi.

Marconi-Montanari 66-37
Il Marconi parte in vantaggio anche all’ultima partita concludendo sul 15-7 il primo periodo. Dieci i punti di Scala. Nel secondo periodo la squadra riesce a mantenere il vantaggio, quarto determinante per la vittoria. Le prestazioni di Torti, che ha portato a casa 20 punti, e di Marini sono state determinanti anche in questa partita per arrivare alla vittoria. Finisce 66-37.

Natasha Ochrim (Marconi)

 

Foto Gicomo Lucchese

About The Author

Related posts