Ultime News
  • Riccardo Paolini, classe 1959, lo scorso anno a Ferentino, è il nuovo allenatore di Cagliari.

  • La Soundreef Siena ha ingaggiato Marko Simonovic, centro montenegrino classe 1999 dalla PMS Moncalieri (Serie B).

  • Simone Ferrarese, playmaker classe 1987 ex Tezenis, ha rinnovato con l’Urania Milano anche per la prossima stagione.

  • Attilio Pierini, 36enne ala-centro, ha rinnovato con Recanati per la quindicesima stagione consecutiva.

  • Dorde Malbasa, 22enne ala croata di formazione italiana, approda a Piombino dopo cinque stagioni a Treviso.

  • Michele Antelli, argento mondiale Under 19, approda a Orzinuovi dopo un anno a San Vendemiano.

  • FINALE PLAYOFF SERIE A2 CITROËN GARA 3 – Lunedì 19 giugno Alma Trieste – Virtus Segafredo Bologna 66-72 (Virtus Bologna vince la serie 0-3) Virtus Segafredo Bologna promossa in Serie A Novipiù Mvp delle finali: Michael Umeh (Virtus Segafredo Bologna).

  • FINALE PLAYOFF SERIE A2 CITROËN GARA 2 – Giovedì 15 giugno Virtus Segafredo Bologna – Alma Trieste 82-69 (Serie: 2-0 Virtus Bologna).

  • Nella prima gara della finale di Serie A2, la Virtus Bologna si è imposta martedì sera al Pala Dozza 85-62, trascinata dai 28 punti di Michael Umeh (7/12 da tre). È bastato un tempo alla squadra di Ramagli per mettere al sicuro il risultato dopo un secondo quarto da 25-14. Chiudono in doppia cifra anche Lawson (18) e Ndoja (14). Primo punto alla Virtus. Giovedì gara-2, sempre a Bologna.

  • I Golden State Warriors hanno vinto il titolo Nba, il secondo in tre anni dopo quello del 2015, battendo i Cleveland Cavaliers in casa per 129-120 in gara-5 della finale, chiudendo la serie sul 4-1. Decisivo Kevin Durant, che ha così coronato la sua prima stagione ai Warriors. L’ex Oklahoma Thunder ha messo a segno 39 punti nel match decisivo, con i Cavaliers di Lebron James che hanno ribattuto colpo su colpo fino alla fine. Curry ha aggiunto 34 punti, 10 assist e sei rimbalzi per chiudere la serie sul 4-1, impedendo a Cleveland quel miracolo della finale dello scorso anno, quanto risali’ dall’1-3 fino alla vittoria finale della serie e del titolo. Lebron James, che nel 2012 con Miami batte’ i Thunder nella sola altra finale di Durant, è stato protagonista fino all’ultimo atto, chiudendo con 41 punti, 13 rimbalzi e otto assist. Per i Cavaliers anche 26 punti di Kyrie Irving.

  • SEMIFINALI PLAYOFF SERIE A2 CITROËN GARA 5 – Giovedì 8 giugno Alma Trieste-Kontatto Bologna 80-60 (Trieste vince la serie 3-2) Virtus Segafredo Bologna già qualificata per la finale (3-0 su OraSì Ravenna).

  • SEMIFINALI PLAYOFF SERIE A2 CITROËN GARA 3 – Sabato 3 giugno Kontatto Bologna-Alma Trieste 76-60 (Serie: 1-2 Trieste) Gara 4: Lun 05/06/2017 20:00 Kontatto Bologna-Alma Trieste (diretta su Sky Sport 2 HD).

  • SEMIFINALI PLAYOFF SERIE A2 CITROËN GARA 1 – Lunedì 29 maggio Alma Trieste-Kontatto Bologna 85-75 (Serie: 1-0 Trieste) Gara 2: Mer 31/05/2017 20:00 Alma Trieste-Kontatto Bologna.

  • SEMIFINALI PLAYOFF SERIE A2 CITROËN GARA 1 – Domenica 28 maggio Virtus Segafredo Bologna-OraSì Ravenna 73-57 (Serie: 1-0 Virtus Bologna) Gara 2: Mar 30/05/2017 20:30 Virtus Segafredo Bologna-OraSì Ravenna.

  • Lega Nazionale Pallacanestro comunica che, in occasione della serie di Finale Playoff del campionato di Serie A2 Citroën, sarà utilizzata la tecnologia dell’Instant Replay. L’ufficializzazione arriva al termine di un percorso di analisi e valutazione svolto nei mesi scorsi e che ha portato al tavolo tutte le componenti coinvolte: la Federazione Italiana Pallacanestro, il CIA (Comitato Italiano Arbitri), Sky (official broadcaster) e Grafica&Multimedia (software). Ottenendone la massima, nonché necessaria, disponibilità a sviluppare il progetto già per la stagione in corso. La progettualità è divenuta operativa al termine dell’incontro svoltosi nella sede LNP in Bologna, alla presenza di Stefano Tedeschi (commissario CIA), Roberto Chiari (istruttore FIBA e componente l’Organo tecnico di Serie A2), Pietro Basciano (presidente LNP), Massimo Faraoni (segretario generale LNP) e Luca De Finis (Grafica&Multimedia). FIP e CIA hanno valutato positivamente l’iniziativa di LNP, dando la disponibilità all’introduzione ed utilizzo della tecnologia in deroga al Regolamento Gare esistente. La collaborazione ottenuta da Sky, sia sul piano della consulenza che quello della produzione tecnica, consentirà di poter utilizzare per l’IR le immagini provenienti da 4 telecamere. Il format uniforme di ripresa in tutte le gare che eleggeranno la squadra vincitrice del campionato di Serie A2 Citroën è requisito necessario per l’attivazione dell’Instant Replay.

  • QUARTI DI FINALE PLAYOFF SERIE A2 CITROËN GARA 4 – Domenica 21 maggio Visitroseto.it Roseto-Virtus Segafredo Bologna 83-97 (Virtus Bologna vince la serie 1-3).

  • QUARTI DI FINALE PLAYOFF SERIE A2 CITROËN GARA 2 – Mercoledì 17 maggio De’ Longhi Treviso-Kontatto Bologna 70-73 (Serie: 0-2 Fortitudo Bologna) Gara 3: Sab 20/05/2017 19:00 Kontatto Bologna-De’ Longhi Treviso Orsi Tortona-Alma Trieste 75-68 (Serie: 1-1) Gara 3: Sab 20/05/2017 20:30 Alma Trieste-Orsi Tortona.

  • OTTAVI DI FINALE PLAYOFF SERIE A2 CITROËN GARA 4 – Lunedì 8 maggio Kontatto Bologna-Moncada Agrigento 80-58 (Fortitudo Bologna vince la serie 3-1) Dinamica Generale Mantova-Orsi Tortona 78-70 (Serie: 2-2) Gara 5: Gio 11/05/2017 21:00 Orsi Tortona-Dinamica Generale Mantova Remer Treviglio-Alma Trieste 78-77 (Serie: 2-2) Gara 5: Gio 11/05/2017 20:30 Alma Trieste-Remer Treviglio.

  • OTTAVI DI FINALE PLAYOFF SERIE A2 CITROËN GARA 4 – Domenica 7 maggio Tezenis Verona-Angelico Biella 72-64 (Serie: 2-2) Gara 5: Mer 10/05/2017 20:30 Angelico Biella-Tezenis Verona Pallacanestro Virtus Roma-OraSì Ravenna 79-83 (Ravenna vince la serie 1-3) Visitroseto.it Roseto-T.W.S. Legnano 64-61 (Roseto vince la serie 3-1) Novipiù Casale Monferrato-Virtus Segafredo Bologna 54-70 (Virtus Bologna vince la serie 1-3).

  • OTTAVI DI FINALE PLAYOFF SERIE A2 CITROËN GARA 3 – Sabato 6 maggio Kontatto Bologna-Moncada Agrigento 73-48 (Serie: 2-1 Fortitudo Bologna) Gara 4: Lun 08/05/2017 20:30 Kontatto Bologna-Moncada Agrigento Dinamica Generale Mantova-Orsi Tortona 76-61 (Serie: 1-2 Tortona) Gara 4: Lun 08/05/2017 20:45 Dinamica Generale Mantova-Orsi Tortona Remer Treviglio-Alma Trieste 81-78 (Serie: 1-2 Trieste) Gara 4: Lun 08/05/2017 21:00 Remer Treviglio-Alma Trieste.

Partner fuori dal campo

«Partner fuori dal campo» è l’evento organizzato per le aziende partner della Scaligera Basket al fine di creare reciproche occasioni di business ed altri interessi.

La Sala Vip Lounge dell’Agsm Forum ha ospitato il primo di questi appuntamenti della stagione 2016/17. Di Giorgio Pedrollo, direttore dell’area tecnica della Scaligera, il saluto introduttivo: «Il futuro è proprio questo, nel B2B. Nell’incrocio di realtà anche di settori diversi, perché alla passione che ha mosso tante realtà ad affiancare il nostro progetto sportivo devono allinearsi anche le occasioni di avere risultati concreti nella sfera del business. La semplice ed unica sponsorizzazione fine a se stessa è sorpassata, adesso le aziende hanno bisogno anche di momenti di incontro come questo, per di più in una location di livello come questa nuova Sala Vip Lounge dell’Agsm Forum dove portare a termine dei veri affari».

Presentato da Silvia Lavarini, terza nella ultima edizione di Miss Italia e grande appassionata di pallacanestro, l’evento è proseguito con gli interventi di Andrea Sordelli e Raffaele Ferraro, direttore organizzativo e responsabile marketing della Scaligera Basket, che hanno illustrato le principali attività che all’Agsm Forum ruotano attorno alle partite della Tezenis Verona compresa la novità del video-wall e il «Teddy Bear Toss» in occasione della gara del 23 dicembre con Ferrara, in cui gli spettatori lanceranno sul parquet degli orsacchiotti di peluche dopo il primo canestro seguendo un’iniziativa analoga di grande successo ideata due anni fa proprio da Ferraro ed estesa a tutti i campi della Serie A2.

Tutte le aziende hanno quindi presentato brevemente il proprio profilo e la propria mission seguendo un format particolarmente agile. A «Partner fuori dal campo» s’è aggiunto verso la conclusione dei lavori Luca Dalmonte, coach della Scaligera Basket, appena concluso l’allenamento del pomeriggio e per un breve saluto il presidente Gianluigi Pedrollo. Proprio Dalmonte, insieme a Sordelli, ha consegnato a Silvia Lavarini una maglia della Scaligera col numero 9, il suo preferito quando giocava a basket da play-guardia. «Un allenatore, come tutti i leader, deve prendersi la responsabilità di tutto senza nascondersi dietro a un dito anche quando si tratta di proteggere gli errori degli altri. Il suo operato però credo vada giudicato non solo per i risultati. La squadra? Sta lavorando bene, i ragazzi hanno una buona attitudine al lavoro. Questo è importante», il messaggio di Dalmonte seguendo il parallelo squadra-azienda. Chiusi i lavori spazio per un ricco aperitivo per la soddisfazione di tutti. «Partner fuori dal campo» ancora una volta ha centrato in pieno l’obiettivo.

Un successo assoluto anche la seconda tappa di «Partner Fuori dal Campo». Perfetta location il Museo Nicolis di Villafranca per coniugare sinergie e business di aziende anche di settori diversi proprio come nelle intenzioni di Scaligera Basket. Più di trenta in tutto, realtà vicine ai progetti del club lunedì pomeriggio intrecciate fra idee complementari e potenziali obiettivi comuni fra auto e moto d’epoca, dove è stato facile trovare ispirazione.

Gli onori di casa li ha fatti Silvia Nicolis, presidente del Museo, palla a due di una partita trascorsa fra tavoli di lavoro e appuntamenti prefissati grazie alla regia dell’ufficio marketing di Scaligera Basket e la regia di Andrea Sordelli e Raffaele Ferraro. Dopo il welcome coffee e la visita al museo, alle 15.30 è stata alzata la palla a due di inizio dei lavori. Un quarto d’ora di confronto fra un’azienda e l’altra, secondo un’agenda scandita in anticipo momento dopo momento in base proprio alle richieste di tutti. Alle 18:30 l’aperitivo conclusivo, prima della chiusura vera e proprio scandita da Silvia Nicolis e Giorgio Pedrollo, responsabile dell’area tecnica di Scaligera Basket, al termine di un evento diventato perfetta prosecuzione del primo. «Questo è l’esempio – ha sottolineato Pedrollo – di come lo sport possa creare business attraverso una visione moderna e dinamica, senza limitarsi al vecchio e statico concetto di sponsorizzazione. Anche così è possibile fare sistema, per il bene di tutti».

Nell’ultimo appuntamento della stagione 2016/17 le Aziende sponsor della Scaligera Basket hanno avuto il piacere di ascolta un lungo intervento di coach Luca Dalmonte, all’interno di una location esclusiva come il Parco Termale Aquardens. «Avere il miglior architetto ed il miglior geometra – ha evidenziato Dalmonte – non è garanzia di successo, bisogna piuttosto creare l’incastro giusto con persone funzionali al disegno che abbiamo in mente. I giocatori devono avere qualità soprattutto umane con attitudine a stare con le persone. I giocatori egoisti è meglio tenerli lontani. Uno non così bravo ma integrato in un sistema che funziona rende più di uno che non collabora. La fase di reclutamento è importante, tanti dicono infatti che i campionati si vincono a giugno e luglio. Dopo aver scelto le persone a metà agosto mi appaiono davanti questi dodici giocatori che bisogna far diventare una squadra. Il nostro ad esempio era un gruppo estremamente nuovo, dove l’unico confermato era Boscagin e quindi anche lui nuovo. Quei dodici giocatori di fronte a me devono diventare una squadra che funzioni nel più breve tempo possibile e nel miglior modo possibile>>.

In uno degli interventi che hanno introdotto Dalmonte, ecco le parole di Andrea Sordelli, neo responsabile marketing e commerciale della Scaligera Basket: «Nel primo abbiamo dato modo alle aziende di presentarsi, nel secondo di conoscersi grazie ad un’agenda di appuntamenti realizzata seguendo le loro richiesta. Stavolta il nostro desiderio è quello di arricchirvi, attraverso la relazione di Dalmonte, ma anche di farvi divertire con l’ingresso alle terme di Aquardens. Perchè lo sport deve essere soprattutto divertimento. Divertimento per i tifosi, divertimento per le famiglie e, perchè no, divertimento anche per le aziende partner. Dalmonte l’abbiamo inquadrato per questo evento come allenatore anche di voi manager. Condurre un team di professionisti verso un obiettivo condiviso ottimizzando le potenzialità di ogni risorsa a disposizione è uno scenario che troviamo in qualsiasi squadra di pallacanestro, ma anche in un’azienda. Pianificare il lavoro in un sistema che garantisca la flessibilità necessaria per affrontare gli imprevisti del mercato è la sfida quotidiana che manager e professionisti dello sport vivono. Tuttavia, spesso in azienda si sottovaluta o non si dedica abbastanza tempo a ciò che nello sport invece è essenziale per conseguire un risultato importante: l’allenamento».