Ultime News
  • Qui Agrigento. Infortunio al ginocchio sinistro per Quirino De Laurentiis, sarà rivalutato nei prossimi giorni.

  • Qui Piacenza. L’Assigeco ha ingaggiato l’ala forte lituana Gilvydas Biruta, 25 anni, proveniente dai greci del Trikalla.

  • Qui Reggio Calabria. Per Patrick Baldassarre lesione incompleta del crociato anteriore del ginocchio destro. Previsto intervento chirurgico.

  • Qui Scafati. Il playmaker Yuval Naimy ha fatto rientro in Israele per motivi strettamente familiari.

  • Qui Forlì. Davide Reati dovrà operarsi al tendine del polso destro: per lui stagione probabilmente finita.

  • Qui Udine. Joel Zacchetti e Allan Ray dovranno saltare per infortunio il derby di domenica prossima con Trieste.

  • La GSA ha presentato Rain Veideman, guardia estone classe 1991, proveniente dal Kalev Tallinn (Estonia).

  • La Kontatto ha vinto in amichevole a Monselice 68-88 contro la Virtus Padova. 17 punti di Legion.

  • Turkish Airlines Cup Serie A2. Finale: Eurotrend Biella-Segafredo Virtus Bologna 68-69. Mvp premio “Chiarino Cimurri” e miglior Under 22, Premio “Matteo Bertolazzi”, a Marco Spissu della Segafredo Virtus.

  • Turkish Airlines Cup Serie A2. Semifinali: Eurotrend Biella-De’ Longhi Treviso 89-81, Alma Trieste-Segafredo Virtus Bologna 74-86

  • Grazie al successo al supplementare sul campo di Chieti, nel recupero della 13^ giornata, previsto da calendario per il 18 dicembre, il successo è andato al tecnico livornese della Virtus Segafredo Bologna, con un record imbattuto di 6 vinte e 0 perse. Queste le sei affermazioni: in trasferta ad Ancona su Recanati, in casa su Trieste e Forlì, a Roseto, nel derby contro la Fortitudo Bologna e l’affermazione di Chieti, già ricordata, con le ultime due vittorie arrivate al supplementare. Al secondo posto con 5-1 Eugenio Dalmasson (Alma Trieste), terzo Marco Andreazza (Assigeco Piacenza) con 4 vinte e 2 perse.

  • Nel recupero della 13esima giornata di andata del campionato di Serie A2 mercoledì sera, 22 febbraio, la Segafredo Bologna ha battuto in trasferta 64-69 dopo un tempo supplementare la Proger Chieti. Bologna sale così a 32 punti in classifica, prima da sola.

  • CHIETI-La Proger ha ingaggiato Mirco Turel, guardia 23enne proveniente da Agropoli.

  • ROSETO-Gli Sharks hanno acquisito Andrea Piazza, playmaker classe 1989 proveniente da Chieti.

  • SCAFATI-Luca Izzo, playmaker classe 1995, è stato tesserato dalla Givova, mentre Daniel Perez approda a Omegna (Serie B).

  • TRAPANI-La Lighthouse ingaggia Jaye Crockett, ala forte Usa classe 1991, proveniente da Forlì.

  • Franco Ciani (Moncada Agrigento) è il miglior allenatore di dicembre in Serie A2 Citroën nel girone Ovest.

  • Jalen Reynolds (US Basket Recanati, ora trasferitosi in Serie A alla Grissin Bon Reggio Emilia) e Mike Hall (Angelico Biella) sono i migliori giocatori di dicembre 2016 in Serie A2 Citroën, rispettivamente nel girone Est e nel girone Ovest. I due si sono aggiudicati il riconoscimento messo in palio da Lega Nazionale Pallacanestro e dal presenting sponsor Viticoltori Ponte nei rispettivi gironi.

  • La Andrea Costa Imola ha preso Paolo Paci, centro 27enne proveniente da Roseto.

  • Scafati ha ingaggiato la guardia Usa di passaporto maltese Darryl Joshua Jackson, proveniente da Caserta (Serie A).

La prima di Scaligera High School Cup

È stata presentata giovedì 9 febbraio, nella Sala Arazzi del Comune di Verona, la seconda edizione di “Scaligera High School Cup”, il primo torneo interscolastico di pallacanestro a Verona in programma dal 14 febbraio al 22 aprile e riservato agli istituti superiori, ideato dalla Scaligera Basket in collaborazione con Magic Summer 3D Camp e col patrocinio del Comune di Verona.

«Quest’iniziativa – ha esordito Alberto Bozza, assessore allo sport del Comune di Verona – consente ai giovani veronesi di vivere un’esperienza di sano divertimento, all’insegna dello sport e della socializzazione. Lo sport infatti non è solo sano esercizio per il benessere del fisico e della mente, ma è anche strumento di crescita e formazione. Coniugarlo ai giovani è sempre un’operazione sociale vincente. Scaligera High School Cup è il modo per avvicinarsi allo sport ed alla pallacanestro in particolare nella maniera migliore e costruttiva possibile. E quando il binomio è quello fra sport e scuola bisognastringerci attorno tutti insieme».

dsc_4714-1«Ringrazio il Comune di Verona – le parole di Andrea Sordelli, direttore organizzativo della Scaligera Basket – per il patrocinio ed il sostegno che ci dà con le palestre e le varie strutture. Ringrazio ovviamente Luisa Crestani perché senza di lei la Scaligera High School Cup non ci sarebbe, così come tutti i partner perché hanno creduto in qualcosa che un anno fa era sconosciuto. Siamo stati fortunati, magari siamo stati anche bravi, ad entrare in un sistema che non prevedeva a Verona tornei di pallacanestro fra istituti. Il nostro grazie va però soprattutto ai ragazzi, perché le scuole partecipanti sono passate da 12 a 16 compresi istituti della provincia e perché adesso gli studenti coinvolti sono più di quattrocento fra giocatori e non solo. Se questa seconda edizione ha queste premesse è perché la prima è andata davvero alla grande».

Fra i partener di Scaligera High School Cup presenti il presidente di Agsm Fabio Venturi, Edoardo Nestori in rappresentanza di Amia, Elisa Tarabotti per inlingua Verona, Stefano Saponaro per gelateria La Romana, Denier Anselmi per Decathlon San Giovanni Lupatoto, Michela Maggiolo per Avis Verona, Alberto Cristani con Sportdi+ media partner del torneo.

In Sala Arazzi anche Roberto Dalla Vecchia. Sempre molto vicino al torneo il leggendario capitano della Scaligera Basket, che proprio oggi ha compiuto 53 anni.

Le squadra saranno divise in quattro gironi che qualificheranno ai playoff le prime due di ogni gruppo. Nel girone A sono stati inseriti i campioni uscenti del Messedaglia, poi Cangrande, Calabrese-Levi e Stimate; nel gruppo B Copernico, Marconi, Montanari ed Inaudi; nel gruppo C seconda classificata Fracastoro, con Seghetti, Guarino Veronese e Pasoli; nel gruppo D Galilei, Agli Angeli, Salesiano-San Zeno e Marco Polo. Ai quarti di finale le prime due di ogni girone.

Ogni squadra potrà avere fino a 20 atleti ma in campo presentare al massimo 10 giocatori, comprese due ragazze e minimo tre ragazzi del biennio, più un allenatore, un vice-allenatore, un team manager ed un addetto stampa. Ruoli gestiti direttamente dagli studenti affiancati nei mesi scorsi nella formazione dai professionisti della Scaligera Basket.

La finalissima del 22 aprile si giocherà all’Agsm Forum prima della partita di Serie A2 fra Tezenis Verona e Aurora Jesi. Gli incontri di qualificazione si giocheranno al palazzetto Coni, la fase finale all’Agsm Forum e nella tensostruttura adiacente.

About The Author

Related posts